Epilessia

Sintomi di epilessia, cause, trattamento & Associazione con la gravidanza

L'epilessia è un disturbo neurologico in cui l'attività cerebrale diventa improvvisamente anormale e causa convulsioni non provocate e ricorrenti. I sintomi dell'epilessia includono involontario, convulsioni ricorrenti, perdita di conoscenza, comportamento e sensazioni insolite. Chiunque può avere l'epilessia. Colpisce sia maschi che femmine di tutte le età. L'epilessia colpisce 65 milioni di persone in tutto il mondo. La prevalenza dell'epilessia nei paesi in via di sviluppo è 5 volte superiore rispetto ai paesi in via di sviluppo. Può essere causato da congenito o acquisito.

COLPI ED EPILESSIA

Le convulsioni durante l'attacco di epilessia possono variare ampiamente. Il sequestro è anormale, parossistica, scarica eccessiva dei neuroni del SNC. Una singola crisi non è l'epilessia. Può essere lieve o grave. Le convulsioni lievi sono difficili da riconoscere e durano per pochi secondi mentre le convulsioni forti e gravi durano da pochi secondi a diversi minuti. Queste convulsioni possono causare spasmi muscolari, contrazioni muscolari involontarie e incontrollate. Molte persone perdono conoscenza durante questo attacco e tornano al normale stato di coscienza quando cessa.

Il sequestro è un sintomo di epilessia. Può anche causare alcune condizioni come

  • Basso livello di zucchero nel sangue
  • Ipopotassiemia
  • Febbre alta
  • Meningite
  • Encefalite
  • Trauma alla testa
  • Qualsiasi infezione del SNC
  • Ferita alla testa

CHE COSA CAUSA L'EPILESSIA?

Due delle principali cause dei sintomi dell'epilessia includono

1- Cause genetiche

L'epilessia può essere causata da fattori genetici o acquisiti. Solo l'1% della popolazione ha l'epilessia prima del 20 anni di età. Ma i genitori hanno l'epilessia nella loro genetica, aumentare il rischio di 2 per 5 per cento. Perciò, genetico può causare l'epilessia prima del 20 anni di età.

2- Cause acquisite

Persone di qualsiasi età di tutte le razze possono sviluppare l'epilessia se lo hanno

  • Febbre molto alta
  • trauma cranico
  • Ictus dopo l'età di 30
  • Autoimmune
  • cicatrici cerebrali dopo una lesione cerebrale
  • Demenza
  • Idiopatico
  • Neoplasia
  • Scarsa fornitura di ossigeno alle cellule cerebrali
  • Eventuali malattie vascolari come malformazioni atreovenose
  • tumore al cervello
  • Il morbo di Alzheimer
  • Meningite
  • Aids
  • Mancanza di ossigeno durante il parto
  • lesione cerebrale prenatale

QUALI SONO I SINTOMI DELL'EPILESSIA & COME AGISCE?

Le convulsioni sono il sintomo principale dell'epilessia. La sua frequenza, la durata e l'intensità variano da paziente a paziente e in base al tipo di crisi.

  1. Convulsioni parziali
  2. Convulsioni generalizzate

PARZIALE (FOCALE) CONVULSIONI

Convulsioni parziali semplici

Coinvolge una parte dell'emisfero cerebrale e non comporta la perdita di coscienza. Include

Vertigini

Alterazione in sensi speciali come alterazione dell'udito, discorso o gusto

Formicolio agli arti

Potrebbe essere un motore, sensoriale o autoimmune.

Esempio

Sequestro jacksoniano

La paralisi di Todd

Convulsioni parziali complesse

Il nome indica la forma complessa di crisi parziali che comportano perdita di coscienza e consapevolezza. Inoltre include

  • Ripetitivo, movimenti involontari
  • Fissando perplesso
  • Perdita di conoscenza
  • Nessuna risposta
  • Nessuna perdita di tono posturale
  • Confusione post-ictale

2- Convulsioni generalizzate

Ciò coinvolge l'intera parte del cervello. Ha sei tipi.

Convulsioni di assenza (Piccolo male)

Questo tipo di sintomi generalizzati coinvolge il ripetitivo, movimenti involontari come battere le palpebre o schioccare le labbra. È anche chiamato come “convulsioni petit mal.” C'è una breve perdita di coscienza ma non perdita di tono posturale. Inizia sempre nell'infanzia.
Nessuna confusione post-ictale. La sua durata è (5-10 secondi).
Diagnosi
VEDERE: È diagnosticato da 3 al secondo attività elettrica di picchi e onde.

Convulsioni toniche

Il nome mostra , questo tipo di crisi provoca spasmi muscolari e rigidità muscolare.

Convulsioni atoniche

Muscoli Atonia porta alla perdita improvvisa di potenza muscolare o al controllo muscolare duraturo 1-2 secondi che ti fanno cadere all'improvviso.

Convulsioni cloniche

Questo tipo di crisi è caratterizzato da ripetute, involontario, movimenti muscolari a scatti del viso, collo, e le braccia.

Convulsioni miocloniche

Questo tipo può causare improvvisi, breve e rapida contrazione muscolare delle braccia e delle gambe.

Convulsioni Tonic Clinic (Grand Mal)

È un tipo di crisi generalizzata in cui c'è perdita di consapevolezza con perdita di tono posturale.

La fase tonica di questo tipo è caratterizzata da

Perdita di conoscenza, rigidità e perdita di tono posturale

  • Occhio indietro durante questa fase
  • Cianosi centrale

La fase clonica è caratterizzata da

  • Mordere la lingua durante questo attacco
  • Incontinenza urinaria
  • Incontinenza fecale
  • Alterazione delle contrazioni ritmiche con rilassamento muscolare

Fase post-ictale

  • Mal di testa e confusione
  • I pazienti hanno paura e vogliono dormire sonni tranquilli
Diagnosi

Può essere diagnosticato

  1. Storia
  2. VEDERE

COME PUOI INDAGARE E CONFERMARE I SINTOMI DELL'EPILESSIA?

L'epilessia può essere confermata seguendo le indagini

  • Storia clinica
  • Visita medica
  • Fai un prelievo di sangue per il CBC, UCE, glucosio sierico e calcio.
  • VEDERE: EEG del sonno

EEG standard

  • Scansione TC (dopo l'età di 20 anni)
  • MRI (dopo l'età di 20 anni)

COME SI POSSONO TRATTARE I SINTOMI DELL'EPILESSIA?

I farmaci antiepilettici sono il farmaco di scelta per l'epilessia, tra cui la carbamazepina, valporato di sodio, ethusuximide come agente di prima linea. Lamotrigina, topiramato, clonazepam negli agenti di seconda linea. Mentre la fenitoina, gabapentin, lamotrigina negli agenti di 3a linea.
LINEE GUIDA ADEGUATE PER L'INIZIO DI FARMACI ANTIEPILETTICI
Tutti i medici che si occupano dei sintomi dell'epilessia devono conoscere i seguenti punti.
Per prima cosa inizia con un farmaco di prima linea.

La prima dose iniziale deve essere bassa, quindi aumentare la dose fino alla gestione delle crisi.
Se l'agente di prima linea fallisce, iniziare il farmaco di seconda linea con una dose bassa.
Se il farmaco di seconda linea fallisce, avviare la combinazione di entrambi i farmaci di prima e seconda linea.

RITIRARE I FARMACI ANTIEPILETTICI

È possibile ritirare il farmaco dopo il controllo completo delle convulsioni per un periodo maggiore di 2 anni. Il tasso di recidiva delle convulsioni dopo l'interruzione del farmaco è 35 per 40 per cento. Il ritiro dovrebbe essere intrapreso gradualmente.

EPILESSIA & GRAVIDANZA

Donne incinte che hanno avuto attacchi di epilessia nella vita precedente, hanno un rischio più elevato di sviluppare sintomi di epilessia durante il 3o trimestre. Le convulsioni diventano più frequenti durante la gravidanza. Tutti i farmaci anticonvulsivanti sono associati all'aumento del rischio di malformazioni congenite fetali ad eccezione di GABAPENTIN. Il rischio di complicazioni è alto, se il trattamento viene somministrato durante il primo trimestre

STATO EPILETTICO

Lo stato epilettico è caratterizzato da continuo, ripetuto tonico clonico sequestro duraturo più grande di 30 minuti. È un'emergenza pericolosa per la vita, quindi è necessario un trattamento medico di emergenza. I farmaci ANTIEPILETTICI sono usati per trattare questa emergenza medica ma la dose varia.

Pensieri HP: There are times when you are tempted to try alternative medication to help you cope with your ailment. La domanda è: would it work for you? Read our post regarding an alternative medicine and tell us what you think afterwardWhy You Should Opt For CBT.

Scorri verso l'alto